Invito ad esporre un lenzuolo bianco

28 anni fa alle ore 17.58 morivano a Palermo il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Vista l’impossibilità di organizzare cortei e raduni, gli studenti e i cittadini sono invitati ad affacciarsi dai balconi di casa appendendo un lenzuolo bianco o cantando l’Inno d’Italia, facendo sentire la presenza e l’unità in varie forme, esprimendo un pensiero di gratitudine a chi ha immolato la sua vita per lottare contro la mafia.

Gli hashtag da utilizzare sono :

#23maggio2020
#PalermochiamaItalia
#ilcoraggiodiognigiorno
#ilmiobalconeèunapiazza


25 aprile

Espongo il tricolore e canto “Bella Ciao”

La libertà non è stare sopra un albero, la libertà è partecipazione, cantava Giorgio Gaber autore di un ritornello cantato spesso soprappensiero, ma che invece nasconde una grande verità. Partecipazione vuol dire sapere, essere consapevoli e coscienti, che una lunga serie di diritti di cui oggi godiamo hanno alle spalle un percorso difficile, complesso, tortuoso, faticoso e persino doloroso. Le nostre di libertà di oggi le dobbiamo a donne e uomini, a persone piccole e grandi, famose oppure no che hanno avuto il coraggio di esporsi, di dichiarare la necessità di difendere alcuni diritti considerati imprescindibili per una convivenza sociale democratica e libera. Non ricordarne, a anni di distanza, l’impegno e la forza morale, sarebbe un tradimento da un lato, un godere immeritatamente di questi privilegi dall’altro. La libertà è un diritto universale, che vola sopra a etnie e lingue, religioni e territori, fazioni, partiti e ideologie. E’ il bene più prezioso che fa di una società un luogo di convivenza e di confronto civile. Ricordarlo ci pare giusto e necessario. Per questo motivo chiediamo a tutti di unirsi e partecipare a questo momento di ricordo e di riaffermazione di questi ideali. Basteranno piccoli gesti, ma significativi, come l’esposizione della bandiera tricolore sul balcone o sul terrazzo di casa, come aspettare lo scoccare delle ore 15.00 di sabato 25 aprile per intonare con semplice spontaneità “Bella Ciao”, che non può essere ricordato come un canto di divisione, semmai come un inno che ormai unisce a livello internazionale ogni forma di resistenza alla violazione dei diritti fondamentali dell’umanità. Anche utilizzare le home page dei nostri siti o le nostre pagine FB private o sociali per ricordare questa data è una forma di affetto e di adesione al valore della libertà.

Associazioni che hanno aderito:
Amici del pianoforte, ANPI di San Daniele, Circolo fotografico “Battigelli”, Civico Comitato Guarneriano, La valigia dei sogni, Leggermente, MO.VI, Per la Costituzione, Servi di Scena, Synthonia, Università per tutte le età, Vivi il Museo, W.Meister.