Marco Travaglio

Marco Travaglio

I giornali e l’informazione.

 

Vi siete mai domandati perché ‘Spelacchio’, l’albero di Natale sfigato targato Virginia Raggi, ha avuto sulla stampa e in tv dieci volte più spazio dell’indagine per strage su Berlusconi e Dell’Utri, della sentenza sulla trattativa Stato-mafia e di altri scandali del potere? Esistono due storie d’Italia. La storia vera, che tutti afferriamo per un attimo in diretta e poi subito dimentichiamo. E la storia falsa, riveduta e corrotta  a suon di balle dai giornali e dalle televisioni dei padroni, che prima la taroccano e poi ce la fanno ricordare come vogliono loro. In Italia il problema numero uno non è la politica, né l ‘economia, né la giustizia: è l’informazione.

Marco Travaglio

Direttore del Fatto Quotidiano, giornale che  ha contribuito a fondare. Ha lavorato con Indro Montanelli a il Giornale e a La Voce. Ha scritto per diverse testate, tra cui Sette, il Giorno, L’Indipendente, Cuore, Il Borghese, L’Espresso, la Repubblica. E’ autore di molti best seller tra i qui Viva il Re (Chiarelettere, 2013), E’ Stato la mafia (Chiarelettere, 2014) e con  la  casa editrice PaperFIRST Bugiardi senza gloria (2020) Padrini fondatori (con Marco Lillo, 2018) e Perché NO (con Silvia Truzzi, 2016) .

Evento realizzato grazie a