Giovanni Maria Flick

Elogio del paesaggio

Il paesaggio viene analizzato come tutela del suolo che partendo dagli alberi, fino agli “alberi monumentali” arriva poi al bosco. Il legno è in sé vita e senza il legno come materia prima e senza il bosco come ambiente le civiltà umane non sarebbero configurabili e non avrebbero potuto svilupparsi. Senza il legno e la sua trasformazione non avremmo potuto conoscere le meraviglie di mondi reali e fantastici descritti in milioni di libri.

 

GIOVANNI MARIA FLICK

A 23 anni in laurea  giurisprudenza, a 24 anni entra in magistratura che successivamente abbandona  per intraprendere la carriera di avvocato penalista. Nel 1996 viene nominato Ministro di Giustizia nel primo Governo Prodi. Nel 2000 entra come consigliere nella Corte Costituzionale diventando prima vice presidente e poi presidente. Tra i molti libri da ricordare,  Giustizia vera per un paese civile (Piemme 1996), La globalizzazione dei diritti. Il contributo dell’Europa dal mercato ai valori (Piemme 2004), Elogio della dignità (Editrice Vaticana 2015), Elogio del patrimonio  (Editrice vaticana 2016), Elogio della Costituzione (Editrice vaticana 2017).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.