Gian Carlo Caselli

Gian carlo Caselli

“Lettera ai giudici” di Don Milani

sabato 27 maggio – ore 16:30

Auditorium “Alla Fratta”

Don Lorenzo Milani nel 1965 finisce sotto processo “perché io maestro sono accusato di apologia di reato cioè di scuola cattiva” avendo difeso la scelta di 31 giovani finiti nel carcere militare di Gaeta che si erano rifiutati di prestare il servizio militare. Il priore di Barbiana voleva insegnare ai suoi ragazzi come, con il pensiero e la parola, si reagisce all’ingiustizia. “Quando è l’ora non c’è scuola più grande di pagare di persona un’obiezione di coscienza. Chi paga di persona testimonia che vuole una legge migliore, cioè ama la legge più degli altri”. Questa lettera sarà interpretata da Gian Carlo Caselli, per 46 anni giudice e da 43 sotto scorta.

Gian Carlo Caselli

Uomo che ama andare nel verso ritenuto giusto sebbene controcorrente, indipendente anche se in minoranza. Ha sempre sentito il forte richiamo della fedeltà delle scelte, la religione del dovere, la dedizione di sé agli altri. Ha attraversato da protagonista mezzo secolo di storia giudiziaria italiana, dagli “anni di piombo” alla “mafia siciliana” dopo le morti di Falcone e Borsellino. Ha pubblicato diversi libri tra i quali Nient’altro che la verità (Piemme 2016).

play

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.